presepio Kastlunger

  • Nr. 10200 (8 - 13 cm)

Kastlunger HaraldCURRICULUM DI UN “GIGANTE” DELLA FANTASIA
Chi tenta di identificare Harald Kastlunger solo come artista, fra i tanti che si riconoscono come tali, gli fa decisamente torto. lI critico d'arte e musicologo Gottfried Marsoner ha attribuito a Kastlunger I'appellativo di ,,arlecchino dello spirito". Ma oltre ad essere tale nel suo mondo interiore, Kastlunger è un arlecchino anche per il modo in cui concepisce la vita. „Ciascuno di noi é prigioniero di qualcosa, sia egli povero o ricco. Il ricco é prigioniero dei propri beni e del proprio denaro mentre il povero e prigioniero della sua indigenza e della sua miseria. Il dongiovanni è prigioniero delle proprie amanti e...via così. Veramente felice é colui che sa vivere nella condizione specifica in cui si trova" Più o meno in questi termini si può sintetizzare la visione filosofica che Kastlunger ha della vita.

Quest’artista dalla fantasia straordinaria e inesauribile pone sullo stesso piano la felicità con lo stato d'animo di chi si sente appagato e associa la tristezza con I'insoddisfazione. Egli sostiene comunque di trovare equilibrio e appagamento laddove l'ottimismo riesce a prevalere sullo sconforto. Nel corso degli anni quest'uomo ha imparato ad usare matita e pennello come pochi, ha acquisito una filosofia di vita di cui altri possono solo sognare. Il segreto sta, come egli dice, nel sentirsi ,,contenti dentro" e nel saper rinunciare a se stessi.

Harald Kastlunger nacque il 4 ottobre 1937. Frequentò la scuola dell'obbligo nella città di Bressanone e proseguì la sua formazione nel convento agostiniano di Novacella. Qui ebbe modo di dedicarsi per un certo periodo alla musica liturgica suonando il violino e il violoncello. Dopo aver frequentato un corso di apprendistato per pasticceri a Kufstein in Germania, si recò a Basilea dove ottenne il diploma di maestro pasticcere. Negli anni compresi fra il 1962 e il 74 si dedicò all'insegnamento di materie tecnico-pratiche presso la scuola professionale e la scuola media di Bressanone. Nel 1974 egli assunse la conduzione dell’azienda familiare situata nel palazzo Pfaundler di Piazza Parrocchia a Bressanone: un caffè con annessa pasticceria. Nell’anno 1989 l’attività del caffè Kastlunger ebbe termine, ponendo fine ad una tradizione che durava da ben 131 anni. Harald Kastlunger abbandonò quindi l’attività commerciale per dedicarsi esclusivamente alle arti figurative: la pittura e la scultura. Egli conduce la propria esistenza tra immaginazione e realtà, è alla ricerca permanente di quella passione da cui l’uomo è stimolato sin dalla nascita e che è in grado di condurlo ad uno stato d’autentica felicità. Harald Kastlunger è un ciclope della fantasia, sia nell’arte che nelle sue convinzioni circa l’esistenza.

Dorati con oro zecchino 24 carati

gold

gold

Il mio presepio: credo fermamente che il Natale, festa della pace e portatrice di pace, rappresenti molto di più di un momento di atmosfera magica. La ricchezza dei personaggi si manifesti come festa per gli occhi e conseguentemente come esultanza dell‘anima per l‘incredibile avvenimento che è la nascita di Cristo. È con questo spirito che – distanziandomi dai clichè, dagli schemi tradizionali e dal kitsch – cerco di infondere alle mie figure i caratteri distintivi della genuinità, l‘accento arcaico di una piena consapevolezza dell‘esistenza terrena. Il senso di partecipazione trova la sua espressione nel linguaggio delle mani e nei movimenti, intesi a trasmettere all‘osservatore la straordinaria grandezza del miracolo.

Presepio Kastlunger scolpito in pregiato noce nazionale

noce nazionaleOgni personaggio di questo presepio, considerate le caratteristiche proprie del legno, mai uguale, mai ripetibile, può essere ritenuto un pezzo unico: unico nella cura delle finiture, unico nella scelta del materiale. L‘aspetto non uniforme delle venature, la presenza di parti nodose e le variazioni tonali sono da attribuirsi all‘impiego del noce nazionale, la cui preziosità si rivela proprio, attraverso queste apparenti imperfezioni.

al catalogo del prodotto

continuaindietro